castagnaccio

Il castagnaccio è un dolce tipico della tradizione popolare Toscana. Si tratta di una torta molto semplice a base di farina di castagne, tipicamente autunnale. La ricetta originale renderebbe questo dolce abbastanza calorico ma senza un eccesso di grassi.

Noi vogliamo provare a renderlo meno calorico e più digeribile introducendo una fibra alimentare solubile, l’INULINA, che svolge un’azione prebiotica favorendo così i processi digestivi e la crescita di batteri “buoni” come i bifidobatteri, riducendo così la produzione di gas intestinali. L’inulina non aumenta la glicemia e potenzialmente riduce colesterolo e trigliceridi, non alterando le caratteristiche organolettiche del dolce.

La farina di castagne è ricca di carboidrati complessi, sali minerali (fosforo, potassio e calcio) e priva di colesterolo (indicata quindi nelle dislipidemie). Non contenendo glutine è un ottimo alimento anche per chi è affetto da morbo celiaco. Il rosmarino stimola le funzioni digestive e favorisce la secrezione biliare mentre l’olio extravergine d’oliva apporta acidi grassi monoinsaturi e protegge le pareti dei vasi arteriosi riducendo il rischio di trombosi.

Ingredienti (per 4 persone)            

Farina di castagne 160 gr

Acqua 300 ml

Fibra solubile dolcificante (inulina) 20 gr

Lievito per dolci   5 gr

Sale fino q.b.

Olio Evo 15 ml

Pinoli 20 gr

Rosmarino 10 gr

Uvetta 20 gr

 

Valore nutrizionale (per porzione)

Calorie     230 kcal

Proteine     4,6 gr

Lipidi        10,3 gr

Glucidi      31,7 gr

Colesterolo    0

Fibra totale   6,7 gr

 

Preparazione del castagnaccio

  1. Lavare l’uvetta sotto l’acqua corrente e metterla in ammollo in una ciotolina di acqua tiepida per 10 minuti
  2. In un contenitore sferico unire gradualmente l’acqua tiepida alla farina di castagne setacciata
  3. Mescolare con l’aiuto di una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo
  4. Aggiungere la fibra dolcificante ed il lievito per dolci
  5. Aggiungere un pizzico di sale
  6. Aggiungere l’olio di oliva extravergine mescolando bene
  7. In una padella tostare per 2 minuti i pinoli per renderli più croccanti e saporiti
  8. Aggiungere all’impasto ottenuto l’uvetta strizzata ed i pinoli mescolando bene il tutto
  9. Versare il composto ottenuto in uno stampo da forno basso e foderato con carta da forno
  10. Cospargere la superficie della torta con alcuni pinoli e gli aghi di rosmarino tritati
  11. Completare con un filo di olio di oliva
  12. Cuocere a 180° C per circa 30 minuti, fino a quando sulla superficie non si saranno formate delle piccole crepe
  13. Lasciare raffreddare prima di servire
Condividi: